Il controllo di Gestione 4.0

il 05/04/2022

Fai il test digitale e ottieni il report con le aree di intervento

Il controllo di gestione 4.0: una premessa.

Ecco un bel tema. Controllo di Gestione 4.0, sgombriamo subito il campo dai luoghi comuni. 

Ma i Chief Digital Officer non sono quelli che si occupano di Marketing Digitale o di CRM? 

No!!! No!!! ed ancora No!!! Diciamolo ancora una volta e spieghiamo correttamente qual è la funzione del CDO.

I CDO sono manager che sanno condurre in azienda il digitale a 360° e proprio perché sono “Chief” siedono in stanze attigue a quelle del CEO, nelle stanze dove si ha, e consentitemi di dirlo, si deve avere, la visione della strategia per il futuro dell’impresa, pena la sopravvivenza stessa dell’azienda.

Ho avuto modo di dirlo mille volte ad ogni imprenditore che incontro, e non smetterò di scriverlo e di urlarlo finche avrò fiato: “Digital” è complesso!

Proprio per la sua potenza rivoluzionaria pervade ogni ambito dell’azienda. Gli strumenti come AI, ML, CRM, ERP, IoT ecc. non sono il fine ma il mezzo tramite i quali l’azienda, che si avvia nel processo di trasformazione digitale, riesce a migliorare la qualità del lavoro delle donne e degli uomini che nell’azienda stessa vivono e lavorano.

Questo consente loro di concentrarsi sull’agire di “valore” con conseguente indubbio vantaggio per l’azienda stessa.

Vincere questa sfida è vitale per le nostre aziende. 

Le strategie che porteranno l’imprenditore ad attivare queste soluzioni nascono nella testa del CDO, dalla sua esperienza di Manager nell’era digitale, dal saper rispondere al “pain” dell’imprenditore che matura, a volte improvvisamente con angoscia, la certezza che il suo progetto imprenditoriale non potrà essere condotto nei prossimi dieci anni come lo è stato nei dieci anni precedenti.

Ma torniamo al titolo: Controllo di Gestione 4.0 e subito ci sorge un dubbio: questa non è l’area di competenza del CFO? Si certo, come il Marketing è del CMO e l’area Sales del CSO ecc. per le altre aree aziendali. Cosa c’entra il Chief Digital Officer? se avrete la pazienza di leggere sino in fondo lo scoprirete.

Il Controllo di Gestione come nasce?

Prima di camminare sui sentieri “digital” odierni, chi scrive ha avuto modo di vivere un lungo periodo della sua vita in un mondo completamente diverso, davanti ai miei occhi sono passate diverse modalità di conduzione dell’azienda, e quindi anche della parte amministrativa finanziaria. 

Da giovane liceale nello stabile a fianco c’erano i ragionieri, ogni azienda di nome aveva il “Ragioniere”, l’uomo dei conti, l’uomo di fiducia dell’imprenditore, il suo vero braccio destro.

Era l’epoca in cui un commerciale, il “rappresentante” che da Milano andava a trovare i clienti nel suo territorio, poniamo la città di Genova, rischiva di stare lontano da casa per un’intera settimana.

Cosa voglio dire? Allora c’era tempo, tanto tempo. Voglio dire che il Ragioniere aveva 365 giorni per fare i conti e tirare una riga finale prima di consegnare i risultati all’imprenditore. Anzi l’operazione di chiusura finale avveniva ai primi dell’anno seguente quando addirittura le aziende rimanevano chiuse per fare i conti del Magazzino (allora veramente enorme).

Poi, negli ultimi decenni del 900, il mondo ha cominciato ad accelerare, (ma tutto sommato andava ancora adagio). In quegli anni si percepi la necessità di avere dei bilanci in corso d’anno, quello è il momento in cui il Controllo di Gestione, modalità di conduzione dell’azienda riservato già da tempo alle grandi imprese, prende forma ed entra comunemente anche nelle PMI. 

Chiusure contabili a trimestre o a quadrimestre iniziarono ad affaciarsi negli uffici amministrativi.

Ma veniamo rapidamente all’oggi, l’accelerazione del mondo è sotto gli occhi di tutti. I Big di oggi vent’anni fa non esistevano e molti di quelli di allora nella migliore delle ipotesi non sono più così Big, altri sono scoparsi. Conosciamo la storia di Kodak e conosciamo l’acronimo GAFAM.

Ad un certo punto ci siamo accorti che per governare le aziende non era più sufficiente avere conteggi amministrativi ordinati e conoscerli dando il tempo all’amministrazione di chiuderli. Anche i bilanci mensili non bastano più per tenere sotto controllo la gestione ordinata dell’azienda. Pensiamo solo a quanto successo in questi ultimi sei mesi dall’estate 2021 ad oggi, costo materie prime in continua ed improvvisa crescita, mercato dell’energia impazzito, eventi mondiali inimmaginabili che travolgono le normali contrattazioni dei mercati. 

In questo contesto prende forma quello che oggi si definisce Controllo di Gestione 4.0

Cos’è Controllo di Gestione 4.0?

Intanto nelle aziende non si ha più solo l’Amministrazione ma questa è diventata Amministrazione e Controllo. Ovvero quell’ambito funzionale dove si lavorano e si padroneggiano i numeri. Solo in termini di soldi in partita attiva e passiva? Si, ma non solo. 

Sempre di più i KPIs non si riferiscono solo a valori economici, ormai lo sappiamo e lo vediamo anche a livello di governo degli Stati. Quante volte abbiamo visto clamorosamente sbagliare e correggere le previsioni economiche. 

I valori di chiusura di un conto economico, indipendentemente dalla durata temporale a cui si riferiscono, per loro natura evidenziano un “risultato”, questo ci consente di conoscere gli eventi quando questi ormai si sono già realizzati. 

Troppe volte abbiamo visto che un andamento verso il basso, anche solo tendenziale, quando si evidenzia, ormai è tardi per correggerlo. 

Cosa voglio dire? Torniamo alla velocità dei giorni nostri, al tempo disponibile per prendere le decisioni, il mondo va sempre più veloce, anche quello della nostra impresa, conoscere tardi rischia di essere fatale.

Ecco, raggiunta questa consapevolezza se si vogliono attivare i potenti strumenti che la tecnologia digitale ci mette a disposizione (con la loro potenza di calcolo) entra in gioco il Chief Digital Officer. 

Controllo di gestione 4.0 le nuove frontiere

Conoscere gli ambiti applicativi dell’Artificial Intelligence (AI), Machine Learning (ML) e Robotic Process Automation (RPA), ecc., introdurli correttamente nell’area funzionale dell’amministrazione e del controllo questo vuol dire costruire ed introdurre in azienda il Controllo di Gestione 4.0

Ma la funzione strategica del CDO non sarà solo quella di aiutare i vari Chief all’introduzione del digitale in azienda affiancandosi a loro, nel caso specifico in tema di Controllo di Gestione al CFO.

La sua visione trasversale dell’azienda e dei processi che la governano, la sua conoscenza di come gli strumenti digitali sono stati implementati lo rende l’uomo chiave nella generazione del dato, nella sua preservazione e corretta valorizzazione e, conoscendone l’orgine, il corretto interprete del suo significato.

Lui saprà rendere semplice la lettura dei KPIs, perchè sarà stato il CDO a progettare le dashboard che gli altri Chief leggeranno.

Il controllo di gestione della tua azienda sarà diventato Controllo di Gestione 4.0

Candidati per diventare un digital manager Maia

A che livello digitale è la tua impresa?

Scoprilo partendo da qui